top of page

Occhiali office: ideali al lavoro ma anche a casa

Potrebbe sembrare strano, ma gli occhiali da ufficio possono essere la soluzione adatta anche per goderti il tuo hobby preferito (leggere, cucinare o suonare uno strumento musicale ... ) sono ideali per qualsiasi attività prossima a te nell’intervallo di distanza tra intermedio e vicino.


Ma come avviene il primo approccio agli occhiali da vicino ?

I primi sintomi dell’affaticamento visivo sono; visione sfocata, dolore agli occhi, mal di testa, dolore al collo o alla schiena e sensibilità alla luce. Gli occhi potrebbero risultare secchi o arrossati e potresti avere una sensazione di bruciore o irritazione.

Tutte queste sensazione sono conseguenze di una semplice lettura o di un’attività svolta al computer con lo sguardo concentrato sullo schermo, probabilmente anche con una postura innaturale.


Chi soffre maggiormente di questi problemi?

La risposta è tutti! Chi prima e chi dopo... Dai 35 inizia progressivamente e soggettivamente a diminuire la capacità del cristallino di adattarsi alle diverse distanze, capacità definita accomodazione. Iniziamo a notarlo quando per leggere da vicino dobbiamo distendere le braccia per aumentare la distanza. Questo deficit visivo è definito presbiopia.

Per porvi rimedio, inizialmente si sceglie d'indossare i classici occhiali da lettura con lenti monofocali da vicino. Ma con questo paio di occhiali si ha sempre qualche difficoltà a decifrare i caratteri visualizzati a distanze diverse come ad esempio tra un computer ed uno smartphone. Un occhiale con lenti office può essere la soluzione.



Ma come funzionano le lenti office? Possono davvero aiutarmi?


Iniziamo con dire che se non hai mai utilizzato un paio di occhiali, anche quelli più semplici con lenti monofocali da lettura potrebbero sembrarti una buona soluzione. Ricorda però che gli occhiali da lettura monofocali sono studiati per distanze molto brevi. Per una visione nitida di testi e immagini sul computer, serve avvicinarsi allo schermo. Così facendo si adotta una postura scorretta e scomoda, che causa tensioni ai muscoli del collo e della schiena. In questo caso nemmeno la sedia da ufficio più ergonomica o il miglior mouse potrebbero aiutare.


Ecco come appare la posizione d'utilizzo al computer di un occhiale monofocale da vicino...



Se già utilizzi occhiali da lontano un occhiale con lenti Zeiss Digital SmartLife (30/40 anni) o lenti Zeiss Progressive SmartLife (40 in su ...) da indossare tutto il giorno, ti garantiscono una visione nitida e confortevole a tutte le distanze.


Può capitare però che all'aumentare della presbiopia (55 anni in su...), le lenti Progressive risultino ancora essere estremamente comode e molto pratiche durante la vita quotidiana. Ma non più performanti al 100% nell'utilizzo per molte ore davanti ad uno schermo. Infatti lavorando al pc, per riuscire a vederlo nitidamente si può riscontrare di alzare eccessivamente la testa, adottando una postura innaturale per lunghi periodi affaticando collo e spalle.


Per ovviare a questa problematica andrebbe rimodulata la propria postazione posizionando il monitor da fissare sotto il proprio asse visivo, cosa che però, non in tutti i luoghi di lavoro è possibile eseguire.


Ecco la posizione di alcuni portatori che indossano lenti progressive...


In queste due situazioni le lenti Zeiss Office rappresentano la soluzione perfetta. Le zone di visione sono studiate su misura in base ai movimenti degli occhi durante l’attività lavorativa. Sono personalizzate in base alle specifiche esigenze ed offrono un ampio campo visivo per vicino ed intermedio. La testa ed il collo rimangono in una posizione naturale e rilassata. Sono quindi in grado di assicurare una visione ottimale alle distanze necessarie per il proprio lavoro od hobby.

Postura rilassata ed ottimi campi visivi, l'ergonomia della lente Zeiss Office è senza eguali.


E’ poi molto importante scegliere un trattamento di elevata qualità. Gli occhi sono esposti ad una forte illuminazione da monitor e soffitto! Per assicurarti che i riflessi non influiscano negativamente sulla qualità della visione, consigliamo su di tutti il trattamento antiriflesso Premium ZEISS DuraVision® BlueProtect oppure il nuovo materiale ZEISS BlueGuard® combinato con ZEISS DuraVision Platinum®.



Comments


bottom of page